Il pane, la pasta, i dolci Porta 1918

da | Gen 23, 2017 | Alimentazione e salute, Notizie | 0 commenti

Il viaggio tra i nostri produttori ci porta da… Porta. Pane, pasta e dolci che nascono da un’antica passione e che sono legati da un unico filo conduttore che ha portato il panificio Porta 1918 fino ai giorni nostri.

La storia

La storia di questo produttore racchiude in sé un’altra storia che ci ha fatto sorridere per la tenerezza che questa tradizione racchiude. Porta 1918 nasce come panificio artigianale. Il pane veniva realizzato utilizzando la pasta madre che la nonna Chiara preparava e che rendeva il pane così speciale. Quella pasta madre, rinnovata 365 giorni l’anno, è arrivata fino ai giorni nostri attraversando inalterata, come una macchina del tempo, cent’anni di generazioni. E alla quarta generazione quella pasta madre è sempre  lì, ogni mattina, che aspetta di essere usata e infine riposta per essere ancora rinnovata. La stessa pasta madre, avete capito bene, che la nonna Chiara faceva cent’anni fa.

Il presente di Porta 1918

Oggi Giacomo Porta manda avanti l’amore che quella pasta madre ha trasmesso al lavoro di tutti i giorni. Lo trasforma in amore per il pane, ma anche per altre produzioni che nel tempo ha introdotto nella sua azienda: pasta e dolci. La pasta Porta ha il sapore e la qualità di un tempo, nei suoi tagli e gusti classici, che comprendono anche l’aggiunta di zafferano, spinaci e pomodoro agli gnocchetti tradizionali della nostra zona. Lo zafferano si aggiunge, come spezia tipica della nostra arte culinaria, anche alla fregola sarda per rendere ancora più saporiti i piatti. E non manca la semola integrale, utilizzata sia per gli gnocchetti che per la semola, per impreziosire l’offerta.

Curiosità

Una curiosità, che speriamo di potervi offrire presto, è l’amaretto integrale. L’amaretto è un dolce secco tipico sardo, prodotto con pasta di mandorle. Ma niente farina. Ma allora come fa a essere integrale? La mandorla, per la produzione dei dolci, viene solitamente utilizzata spellata. In questo caso, però, la mandorla viene utilizzata integrale, con la buccia, per dare all’amaretto quel tocco di sapore speciale e il caratteristico colore scuro dei prodotti integrali.

Non vi resta che visitare la vetrina di Porta 1918 e controllare i prodotti attualmente disponibili. Il resto, come si dice, vien da sé.

Sei un visitatore?

Visita il Centro Commerciale Virtuale (CCV)

Sei un operatore professionale?

Scopri cosa abbiamo pensato per te