Barbara Deias e le sue piccole dee del Mediterraneo

da | Feb 9, 2017 | Alimentazione e salute, Notizie | 0 commenti

Alla pianta d’ulivo, e ai suoi frutti, sono collegate diverse simbologie che richiamano la sacralità di questa pianta in tutto il bacino del Mediterraneo. L’Azienda Agricola Deias ci regala le piccole dee dei campi nelle sue tre vesti principali: in salamoia, condite e trasformate in olio extravergine.

L’ulivo di Atena e l’olio nella religione

Senza entrare troppo nell’argomento per non essere troppo prolissi, citiamo due simbolismi legati all’ulivo e ai suoi frutti. La dea Atena vinse la disputa con Poseidone per diventare la divinità protettrice dell’Attica. Poseidone offrì in dono il cavallo, Atena una pianta di ulivo. Per le proprietà dell’ulivo, utile dal punto di vista alimentare (per l’olio e le olive) ma anche per il suo legname, Zeus scelse il dono di Atena, più utile all’umanità. Ma anche nella religione cristiana l’ulivo viene più volte richiamato fin dalle origini (la pianta nata sulla tomba di Adamo, l’ulivo come simbolo di pace, il ramoscello d’ulivo come simbolo di rinascita dopo il Diluvio Universale o il Getsemani, il monte degli ulivi in cui Gesù si ritirò dopo  l’ultima cena), e tutt’oggi l’olio è utilizzato nei riti del battesimo, della cresima e, infine, nell’estrema unzione.

Le piccole dee di Deias

Il marchio dell’Azienda Agricola Deias è proprio Deas, dee. Le olive Deas si presentano in tre vesti tutte da cerimonia: le olive in salamoia, decise e corpose; le olive condite “a scabecciu“, secondo la ricetta sarda; il corposo e deciso olio extravergine, figlio della molitura a freddo delle olive.

Lo scabeccio

Ci soffermiamo un attimo sul condimento “a scabecciu“, ricetta di origini arabo-persiane e di provenienza spagnola. Nella variante sarda viene utilizzata nel centro-sud Sardegna per condire pesce, verdure e carne. Prevede, nel caso delle olive, di praticare un’incisione sulle olive e lasciarle sotto sale per qualche giorno, quindi bollirle in acqua e aceto per qualche minuto. A questo le olive punto si passano in un soffritto di aglio e prezzemolo, ma può essere aggiunto anche pomodoro secco o carota sminuzzata e altri aromi, a seconda dei gusti, quindi il tutto viene salato conservato sotto’olio extravergine d’oliva.

La vetrina di Barbara Deias

Nello spazio dedicato alle vetrine, è possibile visualizzare e apprezzare quella di Barbara Deias, con prodotti di assoluta eccellenza che mostrano tutti, con orgoglio, il loro palmares di premi e menzioni collezionati nel tempo.

Sei un visitatore?

Visita il Centro Commerciale Virtuale (CCV)

Sei un operatore professionale?

Scopri cosa abbiamo pensato per te