La filiera in un accordo per il Made in Sardegna di qualità

da | Apr 5, 2017 | Alimentazione e salute, Iniziative | 0 commenti

Bene o male un’idea di filiera ce l’hanno un po’ tutti. Quello che la Filiera Sardo Sole realizza è l’ideale di filiera, che permette la realizzazione di prodotti di qualità superiore.

Cos’è una filiera?

Una filiera è quell’insieme di elementi che intervengono in una produzione, a partire dalla materia prima fino al consumo finale. Tra questi consideriamo le materie trasformate durante il processo di filiera, i sistemi di trasformazione e la commercializzazione del prodotto. In questo processo ci sono molte varianti che fanno sì che il prodotto finito abbia determinate caratteristiche. Tra queste varianti c’è sicuramente la provenienza delle materie prime.

La filiera del grano duro di Sardo Sole

Nel luglio del 2015 nasce la Rete di Filiera del grano duro coltivato e trasformato in Sardegna. Sardo Sole ha raggruppato produttori primari e trasformatori in un accordo per la creazione di prodotti agricoli di qualità superiore. Dalla coltivazione del grano (e successivamente anche di altri prodotti agricoli) alla trasformazione in semola e prodotti derivati da questa. L’accordo ha portato alla creazione di un paniere eterogeneo, che si alimenta interamente al proprio interno. Per i produttori coinvolti vengono stabilite garanzie che appianano i problemi relativi al mercato specifico al quale appartengono, problemi economici (il livello dei prezzi) e qualitativi. Ma ancor di più è stato creato un punto di congiunzione tra produttori primari e trasformatori, tutto a vantaggio del consumatore.

Le aziende coinvolte

Le aziende coinvolte in questo progetto sono produttori primari (Cooperativa d’Itria di Villamar per il grano, Sinis Agricola di Cabras per il grano e prodotti ortofrutticoli) e aziende di trasformazione (Pastificio Artigianale Tanda & Spada di Thiesi per la pasta, Molino Artigianale F.lli Garau di Ozieri per la semola, Panificio Montresta di Montresta per il bistoccu, Panificio Battacone di Irgoli per il pane carasau, Pastificio Loi di Loceri per le paste fresche e la Nuova Agricola San Paolo di Villacidro per conserve sottolio e creme). L’impegno è quello di raggiungere una produzione di qualità superiore attraverso l’utilizzo di materie prime di provenienza certa e sicura, salvaguardando le relazioni economiche all’interno della filiera.

Il Made in Sardegna

I prodotti della filiera sono certificati 100% Made in Sardegna, rispecchiando così la genuinità dei prodotti tipici, aderenti perfettamente alla tradizione culinaria sarda. L’intento è quello di portare sulle tavole i prodotti che si consumavano in passato, mantenendo lo stesso livello qualitativo di allora. Intento che, alla luce dei fatti, sta prendendo forma e sostanza nei prodotti attualmente in commercio a marchio Sardo Sole.

Sardo Sole su enedina.it

Lo scopo degli accordi di filiera è quindi quello della cooperazione, il rispetto reciproco e la condivisione della responsabilità sociale tra gli attori della filiera. Il progetto enedina.it si pone in questo contesto come sbocco aperto verso il consumatore finale, residente per lo più fuori dalla Sardegna, al fine di portare i prodotti Sardo Sole sulle tavole degli italiani. Per questi motivi abbiamo scelto di sposare la causa della Filiera Sardo Sole, perché anche noi sentiamo di far parte di questa realtà così legata al territorio.

Sei un visitatore?

Visita il Centro Commerciale Virtuale (CCV)

Sei un operatore professionale?

Scopri cosa abbiamo pensato per te