Bag in Box: il vino è in scatola, ma non in cartone

da | Lug 6, 2017 | Alimentazione e salute | 0 commenti

Spesso accostiamo il vino in cartone a un prodotto di qualità scadente. Il Bag in Box, però, vi porterà oltre questo preconcetto: scopriamone pregi e difetti.

Cos’è il Bag in Box?

Il Bag in Box (abbreviato BiB), come la stessa definizione esplicita, è un sacco dentro una scatola. Si tratta di un nuovo packaging studiato apposta per le sostanze liquide. Si può utilizzare per olio, succhi di frutta, acqua, latte, superalcolici, vini e birre. Il sacchetto è un contenitore sottovuoto realizzato in alluminio e polietilene, che garantiscono protezione da luce, contaminazioni esterne e dall’aria, oltre che da sbalzi improvvisi di temperatura. La scatola è di cartone con una doppia funzione. La prima è estetica e può essere personalizzata dal produttore. La seconda è pratica, per contenere e sorreggere la sacca permettendo un impilamento dei BiB. Il liquido contenuto viene versato attraverso una speciale valvola in che al momento della mescita blocca l’ingresso dell’aria all’interno della sacca.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi?

I vantaggi del Bag in Box sono diversi. Prima di tutto il riempimento avviene con dei macchinari appositi che permettono di riempire la sacca senza far entrare aria al suo interno. In questo modo i liquidi contenuti non corrono il rischio di ossidazione. Anche durante lo svuotamento la sacca non scambia aria con l’esterno e il sacco si comprime su se stesso.  Ci sono poi altri vantaggi legati alla convenienza (prezzo più basso del prodotto per il minor costo del packaging) e la possibilità di riciclare i materiali di cui è composto. Di primaria importanza anche la praticità. Il sistema BiB è maggiormente adatto al trasporto e alla spedizione sfruttando peso, spazio e fragilità minori rispetto alla confezione di vetro, oltre alla protezione che offre dagli sbalzi di temperatura.

Tra gli svantaggi c’è da considerare prima di tutto l’impatto visivo. La differenza tra un prodotto in bottiglia e uno in scatola è, nella nostra mente, quella tra un prodotto di qualità e uno più scadente. Ciò non è però vero nel caso del Bag in Box, perché il confezionamento è adatto anche a prodotti di alta qualità. Un altro svantaggio relativo è il problema dell’ossidazione. Se si riempie la sacca senza il macchinario apposito, tutti i vantaggi del BiB legati alla conservazione del prodotto sono irrimediabilmente compromessi. Sarebbe meglio, quindi, accertarsi che chi riempie il BiB utilizzi appositi macchinari.

C’è infine un particolare che è allo stesso tempo pregio e difetto. La protezione dalle temperature esterne fa sì che l’abbattimento della temperatura del liquido in frigorifero sia molto più lento. Ci vorrà quindi più tempo per rinfrescare il vostro vino bianco in BiB. Per contro, una volta tirato fuori dal frigo, il BiB mantiene la freschezza più a lungo di una bottiglia.

Il vino in Bag in Box

Il vino è un prodotto che subisce più di altri il fenomeno dell’ossidazione, soprattutto dopo essere stato aperto. All’estero il BiB è già molto utilizzato, ma oggi, in Italia, l’utilizzo del Bag in Box per la vendita del vino è in forte crescita. Anche vini DOC, se il disciplinare è aggiornato, dal 2008 possono essere venduti con questo sistema. I formati variano da un minimo di un litro fino a 1.500 litri. La maggiore praticità è però legata alle confezioni intermedie, da 3, da 5 o 10 litri, che permettono di risparmiare nel caso di consumo quotidiano di vino e in caso di cene o pranzi in abbondante compagnia.

I nostri prodotti in BiB

Tra i prodotti che vengono offerti in questa veste innovativa nel nostro store, potrete trovare l’olio extravergine d’oliva e un nuovo ventaglio di proposte di vini. L’enoteca Oasi di Bacco ha infatti pensato al BiB per prodotti di largo consumo, ma anche per prodotti DOC e IGT. Una soluzione pratica e affidabile, che sfrutta le nuove possibilità che il packaging permette.

Sei un visitatore?

Visita il Centro Commerciale Virtuale (CCV)

Sei un operatore professionale?

Scopri cosa abbiamo pensato per te