Souvenir dalla Sardegna: portati via i rifiuti, non la sabbia

da | Lug 24, 2017 | Natura e ambiente | 0 commenti

Sabbia, conchiglie, piantine e rocce. Questo è ciò che i turisti portano via come ricordo di un viaggio. Souvenir dalla Sardegna a costo zero… o quasi.

La sabbia, le coste, le conchiglie… a casa propria

Ogni anno, dal nostro territorio, viene asportato materiale di qualsiasi tipo: sabbia, conchiglie, rocce e piantine. A volte anche animali, quando capita di incrociare qualche tartarughina. Souvenir dalla Sardegna, spesso etichettati e catalogati con cura per portarsi la Sardegna a casa. Sacchetti e scatole piene di pezzi di Sardegna da mostrare agli amici. Forse la prova di esserci stati? Un tempo bastavano le foto delle vacanze, oggi è anche più facile condividendole in diretta sui social. Allora a cosa servono? Aiutateci a casa nostra, non rubateci la bellezza.

Mentre tu, a casa, hai una bellissima collezione di spiagge rinomate, le vere spiagge rinomate scompaiono. Un pezzo per volta, e quando tuo figlio tornerà a vedere il posto dal quale quella sabbia proviene, lo troverà diverso. Colpa tua? Non solo, ma in parte sì. La predazione degli elementi naturali dai luoghi in cui si trovano porta a un inesorabile cambiamento dell’aspetto e della composizione del luogo stesso. Le pietre di granito che mostri con orgoglio nella tua vetrinetta noi non le potremo più mostrare. Tieni anche presente, caro turista, che quelle pietre avevano un senso nel loro luogo d’origine, nella tua vetrinetta sono pietre come tante altre.

Souvenir dalla Sardegna: quanto costano?

Il prezzo d’acquisto di questi souvenir dalla Sardegna è nullo. Non costa niente prendere e portare via. Invece il costo sorge nel caso in cui si venga scoperti con certi ricordi di vacanza. Un costo che non è irrisorio. L’articolo 1162 del Codice della Navigazione prevede multe da 1.549 euro fino a 9.296 euro. E si rischia una denuncia penale. Se pensate che sia difficile che “becchino” proprio voi, ricredetevi: i controlli sulle auto e sui bagagli dei turisti sono più serrati di quanto crediate. Forse sarebbe stato meglio prendere un bronzetto nel negozio di souvenir.

Lascia la sabbia e portati via la spazzatura

Oltre ai souvenir dalla Sardegna, abbiamo un altro problema: la spazzatura, lasciata un po’ ovunque nei luoghi di villeggiatura. Forse per riempire i vuoti lasciati da sabbia, rocce e conchiglie? Ecco, facciamo così: non serve nascondere il buco, lascia la sabbia da noi, e portati via la tua spazzatura. Di qualsiasi tipo, anche organica, perché le vespe e le formiche fanno i festini intorno alle vostre bucce, al vostro pomodoro morsicato, a qualsiasi cosa sia commestibile. E chi viene dopo di voi ne subisce le conseguenze, con una giornata di relax rovinata dai fastidiosi insetti.

Spiagge e turisti? Non solo

Queste indicazioni sono rivolte ai turisti delle nostre coste. Ma non solo, infatti anche l’entroterra è interessato e, soprattutto, non solo i turisti sono responsabili di certi atti di inciviltà. Dobbiamo essere noi i primi a dare l’esempio, essere noi i primi a dimostrare di tenere alle nostre bellezze naturali più di chi viene una volta l’anno o, in alcuni casi, una volta nella vita. Perché noi ci viviamo 12 mesi l’anno qua. Rispettiamo l’ambiente, in tutti i sensi. Perché i nostri figli possano toccare con mano (senza portare via ovviamente) e non solo guardare in foto quella sabbia che noi abbiamo toccato quando loro non c’erano o erano bambini. Potete utilizzare i social per partecipare attivamente alla campagna “Làssami Neta” (argomento trattato qualche giorno fa), per le spiagge pulite, o per segnalare eventuali abusi sulla pagina Sardegna rubata e depredata.

Riporta la Sardegna a casa

Ecco, a questo punto lancerei un appello: avete preso i vostri souvenir dalla Sardegna, li avete a casa, magari nascosti in cantina per paura di essere scoperti. Fate così: prendeteli, tornate dove li avete presi e restituiteli. Avete portato la Sardegna a casa vostra? Ora riportate la Sardegna a casa sua. Un atto di civiltà, da fare in silenzio per il solo rispetto della natura che vi ha regalato tramonti, spiagge, giornate indimenticabili. E questa volta i souvenir dalla Sardegna acquistateli. Nessuno vi dirà niente, nessuno potrà multarvi, nessuno vi etichetterà come “ladri”. E aiuterete anche la nostra economia, così magari negli anni a venire potremo anche offrire servizi migliori.

Souvenir dalla Sardegna? Noi te li vendiamo on line

Ecco, un altro modo per avere un bel ricordo dalla Sardegna è acquistarli on line. Troppa fretta nel far le valigie per tornare a casa? Soldi finiti? Poco spazio in valigia? Noi ti offriamo la possibilità, una volta rientrato a casa tua, nella tua città, di scoprire la Sardegna dei souvenir: cibo, cultura e artigianato. Fate un giro nel nostro store, cercate quello che volevate, e se non lo trovate chiedetecelo: ve lo possiamo procurare. L’importante è che andando via non abbiate né rubato, né “arricchito” con i vostri rifiuti la nostra terra. E buone vacanze a tutti, turisti e sardi. Magari tenete a mente queste cose anche quando andate altrove, perché non è solo la Sardegna da salvaguardare, l’Italia tutta è un paradiso culturale, enogastronomico e naturalistico.

Sei un visitatore?

Visita il Centro Commerciale Virtuale (CCV)

Sei un operatore professionale?

Scopri cosa abbiamo pensato per te

Pin It on Pinterest

Share This