fbpx
+39 380 896 3807 info@enedina.it

La semplicità di pochi ingredienti che in bocca lasciano le sensazioni complesse della lavorazione artigianale. Un gusto avvolgente e pieno che solo il torrone sa regalare. E il Torronificio Todde è con noi per portare a voi queste sensazioni.

Il Torronificio Todde

Stefano Todde è l’erede di una tradizione che viene portata avanti dalla sua famiglia da ben tre generazioni. Nel 1935 la sua famiglia si trasferisce da Aritzo, nel cuore della Barbagia, a Quartu Sant’Elena, alle porte di Cagliari. Ed è qui che comincia la storia produttiva del Torronificio Todde, un torrone cagliaritano con natali barbaricini, il torrone di Aritzo prodotto nel sud Sardegna. Oggi Stefano produce varie tipologie di torrone oltre a quello tradizionale, anche se il torrone di mandorle è sempre il prodotto più ricercato tra quelli sardi.

La lavorazione

Pochi ingredienti genuini e locali, ma una lavorazione artigianale che richiede esperienza e amore. Il miele riscaldato dolcemente, l’albume mescolato per dare all’impasto colore e volume, le mandorle tostate aggiunte a chiudere la preparazione che verrà distribuita su una sfoglia di ostia. Questo è il torrone sardo, quello tradizionale, al quale poi vengono apportate varianti nel contenuto in frutta secca (noci, nocciole o pistacchi) e all’aroma dell’impasto base (con l’aggiunta di mirto o limoncello). Il miele utilizzato è di solito un millefiori (o macchia mediterranea) e di eucaliptus, ma esiste la versione amara con miele di corbezzolo.

I prodotti del Torronificio Todde

Potete trovare i prodotti del Torronificio Todde nello store. Al momento è presente il torrone classico, quello con le mandorle, in due diversi confezionamenti. Il primo è una barretta da 200 grammi. Il secondo sono i torroncini (confezione da 200 grammi), il torrone porzionato e confezionato singolarmente come una caramella o un cioccolatino per conservarne meglio l’aroma. A proposito, non lasciate mai il torrone al caldo, perché essendo fatto di miele tende a squagliarsi. Consigliamo di tenerlo in frigo e portarlo a temperatura ambiente un’ora prima di consumarlo.

Sei un visitatore?

Visita il Centro Commerciale Virtuale (CCV)

Sei un operatore professionale?

Scopri cosa abbiamo pensato per te

eneShop

I nostri produttori

eneForum

Circoli Sardi

Pin It on Pinterest

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: