Carrello

e-mail: info@enedina.it
Telefono: +39 380 896 3807WhatsApp

Spedizioni Italia € 6,90
Gratuite per ordini di almeno € 150,00

Panificio Su Cantaru

Panificio Su Cantaru, quando la carta suona

Non ha attinenza con il nome, ma sicuramente la prima cosa che vi colpisce assaggiando il pane carasau del Panificio su Cantaru è proprio il suo suono.

Panificio Su Cantaru

L’origine del pane carasau del Panificio su Cantaru non è un mistero. La madre di Ignazio Casula preparava il pane carasau con la ricetta classica, lavorazione manuale e, naturalmente, ingredienti genuini. Oggi, con la stessa ricetta (e anche con le stesse mani), Ignazio applica alla lavorazione delle stesse materie prime qualche aiuto in più, con macchinari moderni che non hanno però alterato la qualità del prodotto.

La carta che suona

La parola “Cantaru” in sardo significa sorgente, fonte o fontana e il nome del panificio ha origine dalla località in cui è ubicato il laboratorio, nel territorio di Teti (Nuoro). Il pane carasau in Sardegna prende anche altri nomi (carasatu, fresa, pergamena – che è una variante), ma la traduzione in italiano, se di traduzione si può parlare, è “carta da musica“.

In realtà è proprio il nome con cui viene chiamato il pane carasau dai non sardi. Una sfoglia sottilissima di pane, croccante e friabile, che “suona” quando la si mastica, da qui il nome italiano “carta da musica”. Un pane che ha il sapore, pur nella sua forma così diversa, del pane di semola ma che grazie alla “carasatura” (tostatura) ha una capacità di conservazione maggiore. E in bocca il pane esprime la sua croccantezza unita alla friabilità, creando un suono che accompagna il canto delle papille gustative.

Carasau e guttiau

Una variante del pane carasau, anch’essa prodotta dal Panificio Su Cantaru, è il pane guttiau. In sardo logudorese significa “sgocciolato” e si ottiene proprio aggiungendo al carasau un filo di olio extravergine d’oliva e un pizzico di sale. Ma il Panificio Su Cantaru offre anche il guttiau nelle quattro versioni aromatizzate al mirto, al peperoncino, alla cipolla e al rosmarino.

La vetrina

Il Panificio Su Cantaru ha la sua vetrina produttore sul nostro portale, con i suoi prodotti classici (carasau e guttiau), quelli aromatizzati, e due versioni di pane carasau speciali: una integrale, fatto con semola integrale di grano duro, e una senza lievito di birra, ma con l’utilizzo del lievito madre.

Sarò sincero: non so quale consigliarvi perché è più una questione di gusti, ma qualunque sia la vostra scelta sarà giusta. E voi siete pronti a far suonare il pane e far cantare le papille gustative? Non serve esser musicisti, basta solo un po’ di curiosità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Dicono di noi
Pagamenti sicuri con connessione protetta

MasterCardAmerican ExpressVISAMaestroNexiPostepayPaypal CartaPaypal Express CheckoutSatispayApple PayMyBankCarte BleueIDealSofort BankingAliPayWeChat PayBonifico Bancariobuono spesa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: